Il Mobility Manager

Chi è?    

Il Mobility Manager si occupa di diffondere una nuova cultura della mobilità presso adulti e bambini

Esistono tre diversi declinazioni di questa figura:

  • Mobility Manager Scolastico – si occupa di agevolare gli spostamenti di insegnanti, bambini e genitori verso i luoghi di studio
  • Mobility Manager Aziendale – si occupa degli spostamenti dei lavoratori di imprese e pubbliche amministrazioni
  • Mobility Manager di Area – coordina e supporta le attività e le iniziative dei Mobility Manager scolastici e di quelli Aziendali e promuove servizi alternativi di mobilità in ambito urbano

Come nasce?  

Alla figura del Mobility Manager, introdotta in Italia con il Decreto Mobilità Sostenibile del 27 marzo 1998, è stata di recente data nuova linfa  dal cosiddetto “Decreto Rilancio” del 19 maggio 2020 convertito con Legge n.77 del 17.7.2020 che obbliga le imprese e le pubbliche amministrazioni con più di 100 dipendenti ad adottare, entro il 31 dicembre di ogni anno, un Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL).

Di Cosa si occupa?

 In tutte e tre le sue declinazioni il Mobility Manager ha l’obiettivo di ridurre l’uso dell’auto privata e promuovere forme alternative di mobilità con obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Il Decreto. L’obbligo riguarda le imprese e le pubbliche amministrazioni ubicate in un capoluogo di Regione, in una Città metropolitana, in un capoluogo di Provincia oppure in un Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti

La Formazione

Scrat organizza, in collaborazione con l’Associazione Euromobility, corsi di formazione sul mobility management rivolti a Mobility Manager di Area, di Azienda e Scolastici, professionisti e tecnici del settore mobilità sostenibile, responsabili di aziende esercenti servizi di trasporto collettivo e liberi professionisti.

Menu